I rituali della buonanotte

    di , il 03 mar 2021

    Quando viene sera, il momento del sonno è l’atteso epilogo di giornate dense di stress e preoccupazioni e non si vede l’ora che Morfeo ci accolga nel suo abbraccio, donandoci subito l’oblio e il riposo del corpo e della mente.

    Tuttavia è possibile rendere questo tanto desiderato abbandono, ancora più gratificante e rigenerante: piccoli gesti che ci permetteranno  di risvegliarci al mattino riposati, energici e ben disposti nei confronti della vita e di tutto ciò che ci aspetta nel nuovo giorno.

    Potremmo chiamarli “i rituali della buonanotte”.

    Ognuno, a seconda della propria indole e delle personali inclinazioni, darà vita ad una piccola “magia della sera”, che farà  dimenticare i pesi della giornata, inducendo ad un sonno sereno, profondo ed appagante.

    Il must è ovviamente, un bel bagno caldo immersi in una vasca, impreziosita da gocce di olio essenziale di lavanda, qualche candela profumata e luci soffuse.

    Il massaggio naturale dell’acqua tiepida sul corpo rilassa splendidamente le membra affaticate e scioglie le tensioni.

    Gli amanti della buona musica possono completare il rito del bagno con un sottofondo Mozartiano o con le voci della natura e i suoni del mare.

    In tal modo, anche la mente, provata da tanti pensieri che sempre la affollano, si colma di piacevoli contenuti e suoni riposanti.

    Per concludere  la coccola della sera non può mancare il caldo abbraccio di un morbidissimo accappatoio, intiepidito sul termoforo, dopo un bel massaggio con olio di mandorle dolci.

    Conclusa la cura del corpo, non dimentichiamo di dedicarci al nutrimento dello spirito: un quarto d’ora di meditazione con visualizzazioni rasserenanti e positive,  oppure un buon libro in poltrona per aprire i portali dei sogni più belli.

    Un pigiama frusciante e setoso completa il clima di relax e dà il tocco finale al rituale della buonanotte.

    Non resta che infilarsi in fresche lenzuola profumate di bucato, con un piumone caldo e morbido.

    L’ultimo pensiero, prima di addormentarsi, dovrà  essere un pensiero felice, affinché  il mattino porti con sé i frutti della magia della sera.